IL VULCANO TORFAJOKULL PREPARA L'ERUZIONE


Il vulcano Torfajökull ( "ghiacciaio di Torfi") è un stratovolcano riolitico e situato a nord di Mýrdalsjökull.
Il Torfajökull ha eruttato nel 1477 ed è costituito dalla più grande area di rocce siliciche estrusive in Islanda.
L'eruzione del vulcano intorno all'870 ha lasciato un sottile strato di tefra in tutto l'Islanda. Questo strato consente di determinare le date esatte di numerosi reperti archeologici, come nel Museo Reykjavík 871 ± 2.
Nel corso della giornata del 11 maggio un breve sciame sismico legato ad un'intrusione di magma è avvenuto poco a ovest della caldera sotto un vecchio centro eruttivo.

Ad attirare l'attenzione sul fenomeno tuttavia non è stata l'intrusione magmatica in se, ma il fatto che il fenomeno si è ripetuto su più scale differenti volte nel recente periodo.
Un terremoto legato ad un'intrusione magmatica si è verificato già nel ottobre 2010, il terremoto che era solo ML1.7 di dimensioni, ma la profondità era di 15 km.
Ma questa profondità indica che il terremoto è stato avviato dal magma piuttosto che da processo tettonico nella zona. Ciò significherebbe che nel torrente Torkulokull iniziava ad intrusione una diga.
Un'altra sequenza sismica è stata osservata nel febbraio 2013.

Questo è stato un piccolo sciame sismico. Con il più grande terremoto che ha avuto solo magnitudine 2.6.
La profondità di questo terremoto è stata di circa 2 a 4 km.

Il 31 luglio 2014 si è verificato un'altro sciame di terremoti nel vulcano Torfajökull.
L'intensità più forte di questo terremoto ha avuto una magnitudo di 2.3. La profondità era da 15.1 km a circa 1.0 km.

Il 23 luglio 2015 è avvenuto un maggiore sciame sismico e anche più diffuso in tutta l'area della caldera.
La causa è stata ipotizzata nei cambiamenti geotermali nell'area del vulcano, tuttavia c'è la possibilità che si tratti di un fenomeno legato ai movimenti magmatici in quanto osservare cambiamenti geotermali in un'area così vasta è piuttosto strano, senza calcolare il fatto che un cambiamento tanto diffuso deve implicare per forza una maggiore attività magmatica.

Il 3 dicembre 2015 un'altro piccolo sciame di terremoti ha avuto luogo nel vulcano Torfajökull. Questo era uno sciame minore e nessuno dei terremoti andava oltre la magnitudine 2,0.


Nel febbraio 2016
una maggiore diffusione dell'attività sismica è stata registrata nell'area del Torfajokull, nessuno dei terremoti ha superato la magnitudo 3.0, si è trattato solo di terremoti minori, ma ancora una volta è interessante il fatto che l'attività sismica sembri farsi sempre più diffusa con il passare del tempo.

Infine arriviamo a giugno 2016 è un terremoto di magnitudo 3.0 colpisce l'area dei primi sciami sismici e avviene non molto lontano dall'area in cui recentemente si è registrata un'altra intrusione magmatica.
E' opinione di chi scrive che l'area del Torfajokull nel corso dei recenti anni si stia preparando per una nuova fase eruttiva.
Si tratta di un vulcano riolitico di conseguenza magma denso che produce eruzioni a carattere pliniano, tali eruzioni vengono precedute da brevi sciami sismici e solitamente avvengono con scarso preavviso sismico prima della fase eruttiva.








Commenti