GLI STATI UNITI DIVENTANO UFFICIALMENTE UNA SUPERPOTENZA DELL'ENERGIA (ALLA FACCIA DEI TEDESCHI)


Gli Stati Uniti si sviluppano in un gigante energetico globale di carbone, gas e petrolio che fornisce i mercati dell'energia affamati al mondo.
L'eccellente articolo di WUWT di David Middleton che affronta la ripresa dell'industria carboniera americana, nonché il crescente ruolo della produzione statale nel settore del gas naturale nella creazione di mercati globali di esportazione del gas colpisce il chiodo in testa per dimostrare come gli Stati Uniti siano dominanti nella produzione e nella fornitura di energia globale nei mercati in patria e all'estero con crescenti richieste di combustibili.
L'agenzia IEA riconosce chiaramente gli Stati Uniti come il motore globale di un'enorme trasformazione dei mercati mondiali di energia del gas.
"Il mercato globale del gas naturale sta attraversando una grande trasformazione guidata da nuove forniture provenienti dagli Stati Uniti per soddisfare la crescente domanda delle economie in via di sviluppo e dell'industria che supera il settore energetico come la principale fonte di crescita della domanda di gas, secondo l'ultima analisi del mercato dell'IEA nella prevsione di cinque anni sul gas naturale.
Gli Stati Uniti - il più grande consumatore e produttore di gas a livello mondiale - rappresentano il 40% della produzione extra di gas a livello mondiale fino al 2022 grazie alla notevole crescita del suo settore di scisto nazionale. Entro il 2022, la produzione statunitense sarà di 890 miliardi di metri cubi, o più di un quinto della produzione mondiale di gas ".
Il rapporto EIA AEO 2017 mostra l'incredibile salita della produzione di gas naturale statunitense causata dall'utilizzo della tecnologia di tracciamento che ha reso l'America il più grande consumatore e produttore di gas naturale al mondo.

Gli Stati Uniti ora hanno più risorse naturali di gas identificate e disponibili che mai valutate nell'ultima 52 anni di storia dopo che tali stime sono state intraprese.

Allo stesso modo la produzione statunitense di risorse petrolifere ha registrato un aumento drammatico a causa del taglio con la produzione americana superiore a quella dell'Arabia Saudita negli ultimi quattro anni.

La produzione petrolifera statunitense ei prezzi più bassi hanno portato all'espansione delle esportazioni di petrolio americane a livelli record.

Mentre i media mainstream per la debole energia rinnovabile produrranno rivendicazioni dopo aver affermato che le fonti rinnovabili dominano i mercati energetici mondiali, la realtà dell'utilizzo e della crescita di energia mondiale rivela un quadro molto diverso.
Gli Stati Uniti sono diventati e continueranno a crescere ancora di più in futuro nel principale produttore e esportatore di energia al mondo per soddisfare le crescenti richieste di risorse energetiche economiche e utili necessarie alle nazioni affamate dell'energia per raggiungere la crescita e la prosperità per i loro popoli.
Questi sono cambiamenti straordinari e globali significativi della produzione di risorse energetiche mondiali che gli Stati Uniti hanno creato.
Il carbone, il petrolio e il gas naturale soddisfano oggi la grande maggioranza delle esigenze energetiche per le nazioni globali e continueranno a farlo in futuro.
La politica energetica statunitense è in pista per sostenere e facilitare il ruolo dei paesi per contribuire a soddisfare questi enormi e crescenti esigenze globali del mercato dell'energia.
I dati energetici della EIA mostrano che nel 2016 l'81% dell'utilizzo complessivo degli Stati Uniti è stato fornito dai combustibili.
Anche in California il capitale di dell'energia rinnovabile dell'energia americana di energia totale nel 2015 è stato fornito dal 84% da combustibili.
È utile ed istruttivo confrontare le capacità di produzione delle risorse energetiche degli Stati Uniti con il modello di energia rinnovabile dell'UE della Germania.
Un articolo del Wall Street Journal mostra che il consumo energetico della Germania si basa fortemente sull'impiego di combustibili fossili importati e non di energia rinnovabile come propagandato dai politici incompetenti che spingono il suo programma Energiewende.
L'articolo del Wall Street Journal osserva:
"La Germania ha sviluppato una reputazione come una superpotenza di energia verde, ma per molti aspetti non lo è. Di tutta l' energia utilizzata in Germania nel 2016, il 34% proveniva dal petrolio, dal 23,6% dal carbone, dal 22,7% dal gas naturale, dal 7,3% dalla biomassa, dal 6,9% dal nucleare, dal 2,1% dal vento e dall'1,2% dal solare. I residui, la geotermia e l'energia idroelettrica hanno rappresentato il rimanente 2%.
Detto tutto, la Germania ha derivato oltre l'80% del suo consumo energetico totale dai combustibili. Questa è una brutta notizia per un paese che dipende dalle importazioni.
Sono importati circa il 97% dell'olio, l'88% del gas naturale e l'87% dei carboni duri che consumano i tedeschi ".

I tedeschi hanno pagato un prezzo elevato per perseguire i programmi energetici rinnovabili dell'energia di Energiewende con l'articolo di WSJ:

"Anche se potrebbe essere difficili da digerire, il popolo tedesco beneficerà degli sforzi del signor Trump per rendere le risorse energetiche accessibili e accessibili. I tedeschi hanno speso 73,5 miliardi di dollari sul petrolio importato nel 2013, quando il prezzo del greggio di Brent è stato di circa 108 dollari al barile.
Da allora l'abbraccio statunitense della fratturazione idraulica, noto anche come "fracking", ha portato ad un aumento del petrolio greggio americano sul mercato mondiale, causando un calo dei prezzi del petrolio a circa 47 dollari al barile. Una certa matematica indietro suggerisce che i tedeschi possono ora pagare 41,5 miliardi di dollari meno all'anno per le loro importazioni di petrolio, costituendo un risparmio medio di circa $ 1,107 (a cambi correnti) per ciascuna delle 37,5 milioni di famiglie della Germania.
Le politiche climatiche e energetiche della sig.ra Merkel hanno aumentato i prezzi residenziali in Germania per circa il 47% a partire dal 2006, costando alla famiglia media tedesca circa 380 dollari l'anno. I prezzi più alti sono in gran parte dovuti ad un aumento di 10 volte in sovrapprezzi per le energie rinnovabili che garantiscono la restituzione per le industrie del vento e dell'energia solare. Queste sovvenzioni costituiscono ora il 23% delle bollette elettriche residenziali tedesche ".

Nonostante tutte le affermazioni dei politici di governo che la Germania condurrà la strada nell'UE con ridotte emissioni a causa della sua attenzione su costose e inaffidabili fonti rinnovabili, i fatti dicono diversamente come osserva l'articolo di WSJ:
"Il popolo tedesco sta pagando molto di più per i loro bisogni energetici per la casa sotto la signora Merkel, ma hanno poco da dimostrare per questo. Dal 2009, quando la Germania ha cominciato a perseguire aggressivamente le energie rinnovabili, le emissioni annuali di CO 2 sono inferiori allo 0,1%.
Nel frattempo, gli Stati Uniti hanno registrato una riduzione annua delle emissioni di CO 2 nel 2015 e nel 2016 e le emissioni di CO 2 sono diminuite del 14% dal 2005. Questo è stato per lo più reso possibile dal fraking - una pratica vietata in Germania. Il Fracking ha permesso all'industria americana del gas naturale di competere con il carbone in un modo che non fosse stato possibile prima, riducendo i costi per tutti ".

Quindi la Germania il modello UE di energia rinnovabile e l'incompetenza politica dell'allarmismo climatico ha aumentato notevolmente i costi energetici, non ha ridotto le emissioni in prossimità di quello che gli Stati Uniti hanno fatto utilizzando piloti gratuiti di mercato dell'energia, continua ad aumentare le emissioni recenti a causa della necessità di utilizzare carburante a carbone Per soddisfare la domanda di energia, è incredibilmente dipendente dall'importare la maggior parte della sua energia e combustibile dagli altri e anche oggi dopo aver speso decine di miliardi di euro sui mandati rinnovabili ottiene oltre l'80% delle sue necessità energetiche dai combustibili.
Che danno - e questo è ciò che gli attivisti dell' energia rinnovabile per l'energia rinnovabile vogliono per l'America.



Fonte:https://wattsupwiththat.com/2017/07/25/u-s-becomes-global-fossil-energy-giant-feeding-hungry-world-energy-markets/

Commenti