GLI STATI UNITI STANNO SVILUPPANDO UNA NUOVA CLASSE DI ARMAMENTI LASER

L'esercito americano ha un nuovo amore, e il suo nome è Lasers.

Il comando di Space and Missile Defense (SMDC) dell'esercito americano ha presentato un piano quinquennale per sviluppare laser ad alta energia in grado di sparare aerei nemici fuori dal cielo.
Finora, gli sforzi dell'Esercito per costruire armi laser a livello militare si sono concentrate sullo sviluppo di un contatore di veicoli aerei senza equipaggio (UAV).
I piccoli droni possono portare telecamere o bombe da scout e sono difficili da sparare con gli ordigni esistenti a causa della loro dimensione e velocità - il metodo attuale, sparando un missile Patriot o Hellfire al drone, è costoso e ha un elevato rischio di danni collaterali.
Ma la tecnologia laser si è dimostrata un'alternativa promettente. Durante la fine di febbraio e all'inizio di marzo, Hard Kill Challenge condotto da SMDC e dal Comando Strategico delle Forze Armate (AFSC), l'Esercito ha testato due sistemi laser sperimentali.
Il primo è stato il Boeing-General Dynamics Mobile Expeditionary ad alta energia laser 2 (MEHEL 2), un laser da cinque chilowatt per sparare dai piccoli drones in giù, e ha incontrato un sorprendente successo in quanto l'operatore ha facilmente preso una dozzina di droni durante il Test.
Il secondo laser era il laser di prova mobile ad alta energia laser (HELMTT) 10 Kilowatt Laser.
Rispetto al MEHEL 2 più portatile, il laser HELMTT viene montato su un grande veicolo blindato.
Attualmente, è un'arma anti-drone, ma SMDC sta lavorando a un prototipo di una versione da 60 Kilowatt che potrebbe sparare a più grandi bersagli.
"Entrambi i sistemi laser hanno avuto un grande successo", ha dichiarato il generale James H. Dickinson, che comanda sia SMDC che AFSC, ad un pubblico presso l'Istituto di Terra di Guerra dell'esercito statunitense.
"Questi sistemi laser avanzati possono essere integrati in piattaforme più robuste e mobili compatibili con la rete Battle Management Network dell'esercito per offrire una capacità difensiva letale, a basso costo e persistente", ha aggiunto.
I vantaggi per la tecnologia laser sono troppi da nominare. Mentre i laser stessi sono costosi da costruire, effettivamente sparare è incredibilmente poco costoso.
Gli operatori possono essere addestrati nel loro impiego in poche settimane, non esauriscono mai le munizioni e portano un rischio molto minore di danni collaterali a causa della loro natura mirata.
Il processo di sviluppo sta andando così bene, ha aggiunto Dickinson, che l'esercito espanderà notevolmente il prossimo anno l'impegno per le armi laser. "In FY18, continueremo a migliorare questi sistemi di taglio, testando un laser da 50 KW integrato in una piattaforma simile", ha detto. "Un laser da 50 KW è un componente chiave in un sistema noto come il dimostratore di veicoli tattici laser ad alta energia".
L'obiettivo finale è quello di sviluppare un laser da 100 KW funzionante e combattivo entro il 2022.
Un laser mammut come quello potrebbe essere utilizzato per sparare gli obiettivi "ala rotante e ala fissa" - in altre parole, elicotteri e aerei.
Il 18 luglio il test della Marina Usa ha sparato un'arma laser propria: il sistema di armi laser da 40 milioni di dollari a bordo del trasportatore USS Ponce.
LaWS ha colpito con successo un drone fuori dal cielo sul Golfo Persico e l'equipaggio operativo ha parlato dell'efficacia, della precisione, dell'abbigliamento economico, della versatilità e del potenziale dell'arma.
"È progettato con l'intento di poter contrastare le minacce aeree e basate sulla superficie", ha spiegato alla CNN l'operatore di Laws, Lt. Cale Hughes.
"E è stato in grado di dimostrarsi negli ultimi tre anni di essere incredibilmente efficace per questo".

Fonte:https://sputniknews.com/military/201707191055699299-us-military-laser-weapon-technology/

Commenti