UNA VOLTA CON LE SPALLE AL MURO KIM JONG UN POTREBBE BOMBARDARE GLI STATI UNITI

Il recente processo di un missile balistico intercontinentale in Corea del Nord afferma che Pyongyang avrebbe la possibilità di effettuare un attacco contro il territorio degli Stati Uniti. La Corea del Nord lo farà e in che caso?
Il russo esperto di Corea Andrei Lankov, ha espresso la sua opinione in un'intervista alla media russa The Insider.
Gli eventi di luglio 2017 possono essere il punto di svolta nella situazione in Asia orientale: La Corea del Nord ha testato con successo due missili balistici intercontinentali (ICBM), che dal punto di vista di diversi esperti sono in grado di raggiungere New York, Chicago e San Francisco.
Tuttavia, rimangono dubbi sulla capacità di questi missili di proteggere il contenuto quando rientrano nell'atmosfera.
Nonostante sia un problema in corso, ci si aspetta sia risolto nel breve termine.
In questo senso, la Corea del Nord sarebbe presto diventato il terzo paese al mondo dopo la Russia e la Cina in grado di portare un attacco nucleare contro gli Stati Uniti continentali.
Il programma nucleare della Corea del Nord oggi è difensivo, dice l'esperto.
I leader dei paesi Occidentali ritengono che il possesso di armi nucleari e relativi vettori rendono essi impossibile qualsiasi invasione straniera .
Nella situazione attuale si deve attendere l'emergere di nuove sfide la cui scala è sconosciuta per ora. Probabilmente sicuro dire che la possibilità di un nuovo conflitto armato nella penisola coreana.
Negli ultimi anni, gli esperti e diplomatici hanno avvertito in numerose occasioni che una prova di successo di un missile nordcoreano in grado di raggiungere gli Stati Uniti continentali significherebbe che Pyongyang ha attraversato la linea rossa, in modo che Washington sarebbe costretto a fare un attacco preventivo.
"È probabile che queste affermazioni sono false: la maggior parte degli esperti e diplomatici apparentemente credevano in quello che dicevano, tuttavia, è facile parlare di un ipotetico rischio che potrebbe verificarsi in un futuro lontano rispetto una decisione che potrebbe tradursi in una guerra senza quartiere", ha detto Lankov.
L'intervistato ha sottolineato che il conflitto può essere diverso drasticamente dal resto dell'offensiva lampo degli Stati Uniti in Medio Oriente negli ultimi anni.
"In questo caso stiamo parlando di una guerra paragonabile a quella del Vietnam o della scala, per esempio, il funzionamento dell'Unione Sovietica in Afghanistan , " ha detto l'analista.
Lankov ha sottolineato che oggi la possibilità di un conflitto armato è minuscolo, tuttavia non si può escludere del tutto, date le peculiarità del 'attuale proprietario della Casa Bianca'.
Mentre la guerra fuori è improbabile, non è possibile evitare alcune complicazioni. In particolare, lo stato di avanzamento degli americani può causare l'insorgenza di una corsa agli armamenti in Asia orientale, ha aggiunto.
Negli ultimi decenni, la strategia di Seoul si è basata sul concetto che è protetto da l' 'ombrello nucleare' di Washington, che ogni attacco alla nazione della Corea del Sud si tradurrebbe in rappresaglia del nemico da parte degli Stati Uniti.
Ma ora la situazione è cambiata e Pyongyang è già in grado di causare notevoli danni per gli Stati Uniti.
"A questo proposito il governo e la società della Corea del Sud si chiedono: gli Stati Uniti sono disposti a mettere in pericolo San Francisco solo per proteggere Seoul, nessuno conosce la risposta, ma molti a Seul sospettano la risposta sarà negativa," ha detto Lankov.
Tuttavia, c'è una piccola possibilità che un gruppo di cittadini scontenti lanci proteste contro Kim, e non so come avrebbe reagito il leader della nazione americana alla rivolta popolare, soprattutto se la corrente di 'regime' è minacciata, dice Lankov.
"Purtroppo, è probabile che una volta le spalle al muro, Kim lanci un attacco nucleare contro i paesi che, a suo parere, ha 'tradito'. Per l'elenco di questi paesi può andare oltre gli Stati Uniti e Corea del Sud", ha detto il analista.

Fonte:https://mundo.sputniknews.com/asia/201708041071322992-corea-norte-sur-icbm-washington/

Commenti